SEI IN > VIVERE VIBO VALENTIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Filadelfia si conferma "Comune Free" amico dell'ambiente

2' di lettura
22

Differenziare, differenziare, differenziare.

La comunità di Filadelfia, dopo l’exploit del 2021, insiste con le buone pratiche a favore dell’ambiente e si fregia ancora una volta della menzione di “Comune Free” o “Riciclone” nell’ambito dell’iniziativa di Legambiente, patrocinata dal Ministero per l'Ambiente, che premia le comunità locali, amministratori e cittadini, che hanno ottenuto i migliori risultati nella gestione dei rifiuti: raccolte differenziate avviate a riciclaggio, ma anche acquisti di beni, opere e servizi, che abbiano valorizzato i materiali recuperati dalla raccolta differenziata. Tradotto: la cittadina, con un conferimento mensile del 74,95%, nel 2023 è tra le quattro del Vibonese a bassa produzione di rifiuto indifferenziato destinato a smaltimento.

«Il risultato raggiunto negli ultimi anni – sottolineano dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Anna Bartucca - premia la serietà del nostro lavoro ma soprattutto dà atto della grande sensibilità dei cittadini. Questi obiettivi si sono potuti raggiungere grazie ad un approccio lungimirante nel settore: i cospicui investimenti nell’innovazione ci hanno permesso di rivestire un ruolo da protagonisti nella tracciabilità dei rifiuti urbani».

Un comune virtuoso, quello di Filadelfia, ancora una volte tra quelli “Free” in Calabria. Un comune dove non solo la raccolta differenziata funziona correttamente (e quindi ha raggiunto l’obiettivo di legge del 2012 del 65% di raccolta) ma soprattutto dove ogni cittadino produce, al massimo, 75 kg di secco residuo all’anno.

«I traguardi ottenuti – conclude il sindaco - confermano l'attenzione con cui i Filadelfiesi affrontano quotidianamente la tematica dei rifiuti. Con lo sforzo di tutti – personale esterno (cooperativa), polizia locale e Ufficio Ambiente - abbiamo raggiunto numeri straordinari. Il mio grazie va a tutti quei cittadini che nell'ambiente e nella differenziata vedono un modo per rispettare il territorio in cui vivono».



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-03-2024 alle 11:26 sul giornale del 15 marzo 2024 - 22 letture






qrcode